Contattaci subito per una consulenza gratuita
Infortunio sul lavoro a Belluno: risarcimento e rinvio a giudizio

Infortunio sul lavoro a Belluno: risarcimento e rinvio a giudizio

Il 7 aprile 2022, Paolo Marcon, un 59enne boscaiolo di Gosaldo, perse la vita sul lavoro, travolto da dei tronchi. Dopo quasi un anno dalla tragedia, il giudice del Tribunale di Belluno ha rinviato a giudizio il datore di lavoro Federico Dalla Santa, chiamato a rispondere di omicidio colposo nei confronti del suo dipendente.

In primo luogo, il titolare è responsabile per non aver provveduto a dare una formazione sufficientemente adeguata in materia di sicurezza, con particolare riferimento ai rischi legati alle mansioni di boscaiolo.

In secondo luogo, l’impresario trentino non ha richiesto ai lavoratori l’osservanza delle procedure riguardanti la sicurezza. Infatti, l’impianto per il trasporto del legname deve funzionare solo con gli addetti a debita distanza e, pertanto, secondo le procedure standard, sarebbe necessario accertarsi che i lavoratori siano lontani dalla zona di pericolo. L’inosservanza di tale protocollo ha rappresentato la condanna a morte di Paolo.

È in drammatico aumento il numero di morti sul lavoro in Veneto (113 nel 2022) e, a livello regionale, la provincia di Belluno è la provincia in cui i lavoratori rischiano di più, con un indice di mortalità pari a 70 infortuni letali ogni milione di lavoratori. Tali dati, elaborati su base Istat dall’osservatorio sicurezza lavoro Vega, rappresentano un avvertimento chiaro: è importante mantenere alta l’attenzione e adottare misure che evitino il ripetersi di eventi così tragici.

Contattaci, faremo gratuitamente
una valutazione del tuo caso.

Ti sosteniamo umanamente, economicamente e scegliamo, per te, i migliori esperti esistenti
sul mercato per darti il massimo risarcimento nel minor tempo possibile.

Contattaci, non vediamo l’ora di
conoscere tuo caso.

© 2024 Prontodanno.it Srl - P.I. 04424010983 - Privacy Policy - Cookie Policy - *Disclaimer "24 ore / Generale" Preferenze Cookie