Contattaci subito per una consulenza gratuita
Decesso da sovradosaggio anestetico: in corso le indagini

Decesso da sovradosaggio anestetico: in corso le indagini

Finalmente la verità sulla morte di L.F. avvenuta a Brescia il 30 giugno 2023 dopo un intervento dentistico. Pare non sia stata causata da una reazione allergica a un farmaco, bensì da un sovradosaggio di anestetici. Questa è l’ipotesi avanzata dai consulenti della procura nel corso delle indagini.

Secondo quanto emerso dalla relazione, l’uomo è deceduto a causa di una “tossicità sistemica da anestetico locale”, che ha provocato un arresto cardiaco al termine dell’intervento odontoiatrico. Il tecnico Rai si trovava a Brescia per sottoporsi all’estrazione di alcuni denti, da sostituire successivamente con impianti.

Le circostanze della morte si sono complicate una volta esauriti gli effetti della sedazione. Dopo aver perso i sensi, è stato trasferito d’urgenza all’ospedale in condizioni critiche. Purtroppo, non si è ripreso ed è deceduto poche ore dopo l’intervento, il mattino successivo.

La procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Si escludono le ipotesi di allergie ai farmaci o complicanze legate alla patologia preesistente (ipertensione) del paziente. Resta da vedere se, una volta accertate le responsabilità, si porrà l’attenzione anche su un possibile risarcimento per la famiglia.

Contattaci, faremo gratuitamente
una valutazione del tuo caso.

Ti sosteniamo umanamente, economicamente e scegliamo, per te, i migliori esperti esistenti
sul mercato per darti il massimo risarcimento nel minor tempo possibile.

Contattaci, non vediamo l’ora di
conoscere tuo caso.

© 2024 Prontodanno.it Srl - P.I. 04424010983 - Privacy Policy - Cookie Policy - *Disclaimer "24 ore / Generale" Preferenze Cookie